Il successo di Termini continua a creare nuove opportunità per Massimo Caputi, nel 2000 gli viene così proposto di entrare nel mondo della finanza immobiliare approda in FIMIT SGR come Amministratore Delegato. FIMIT è, ai tempi, una società di gestione del risparmio nata nel 1998 per iniziativa di Medio Credito Centrale e INPDAP ma affossata da una gestione ancora impreparata alla sfida. L’ingresso di Caputi segna la svolta.

 

Nel 2002 arriva il collocamento del primo fondo per la SGR. Il Fondo Alpha è il primo fondo ad apporto pubblico in Italia che detiene anche il primato di essere il primo fondo immobiliare ad essere quotato presso la Borsa Italiana di Milano. Il successo si consolida nel 2004 con il collocamento e la quotazione del Fondo Beta che ottiene un record di domanda con un bid-to-cover pari ad 1,3 volte l’offerta. Nel 2006 arriva il fondo Delta, primo fondo con focus dedicato al settore turistico ed entertainment (tra cui i famosi cinema multisala ex-Warner: The Space Cinema). Il fondo Delta raggiunge una raccolta da record di ben 210 milioni di euro in fase di collocamento.

Massimo Caputi lascia la guida di FIMIT dall’inizio del 2007 per rientrarvi nel luglio 2008 come azionista, rilevando una quota della SGR, ed Amministratore Delegato.

 

A fine 2008, se pur in piena crisi finanziaria, Massimo Caputi rappresenta una soluzione alla situazione diffusa nel sistema bancario italiano. Con i fondi Omega e Omicron Plus, Intesa San Paolo e Unicredit apportano oltre 500 immobili per un controvalore di quasi 2 miliardi di euro. Per il solo fondo Omicron Plus, oltre 1 miliardo di euro di asset. L’intero collocamento delle quote avviene in soli 18 giorni lavorativi.

Nel 2009 anche Fondiaria-SAI affida parte del suo patrimonio immobiliare a FIMIT SGR e nasce il fondo Rho. Tutte queste operazioni sviluppano e consolidano la leadership di FIMIT SGR come player di riferimento nazionale e di Massimo Caputi come Top Manager. Caputi è il manager che riesce ad ottenere la fiducia di chi deve valorizzare il proprio patrimonio immobiliare, degli investitori internazionali, come il fondo sovrano di Singapore GIC (Government of Singapore Investment Corporation) che per la prima volta si affaccia al mercato italiano. Anche l’agenzia di rating internazionale, Fitch Rating, nello stesso anno, promuove la capacità gestionale di Caputi con un upgrading del rating Manager “M2-/Strong”. Un rating che si misura su cinque ambiti gestionali: la capacità di selezione dell’investimento, la gestione del portfolio, l’amministrazione dell’investimento, la gestione del rischio e la gestione aziendale.

 

Il successo di Massimo Caputi nel creare valore per gli azionisti si conferma, ancora una volta nel 2011, quando gestisce la fusione per incorporazione di First Atlantic Real Estate (FARE SGR), controllata dal Gruppo De Agostini, in FIMIT SGR, già leader di mercato con oltre 5 miliardi di patrimonio gestito, da cui nasce IDeA FIMIT SGR. IDeA FIMIT SGR, in cui ricopre la carica di Consigliere Delegato con delega allo Sviluppo per il mercato italiano, è il più grande player del settore dei fondi immobiliari in Italia ed il quarto in Europa per asset under management.

Ad aprile 2012 Massimo Caputi esercita il suo diritto di put e cede la sua quota in IDeA FIMIIT.

 

BREVE CENNO SUI PRINCIPALI FONDI DI FIMIT SGR

FONDO ALPHA (2001) - Alpha Immobiliare rappresenta il primo esempio di dismissione del patrimonio immobiliare pubblico, nonché il primo fondo immobiliare ad essere stato quotato in Borsa. Nato nel 2001, mediante il conferimento da parte di INPDAP di 26 immobili a prevalente destinazione terziaria, è stato collocato con successo nel corso del 2002 presso investitori retail. Da luglio 2002 è quotato sul mercato MIV di Borsa Italiana. Il patrimonio immobiliare del Fondo Alpha, principalmente formato da immobili a reddito, è prevalentemente destinato ad uso ufficio e concentrato in importanti capoluoghi di provincia. Fondo Alpha è destinato alla clientela retail e agli investitori qualificati.

FONDO BETA (2004)- Fondo Beta Immobiliare è il secondo fondo ad apporto pubblico di Fimit SGR, nato attraverso il conferimento di immobili appartenenti al patrimonio dell'INPDAP. Il Fondo è nato il 1° gennaio 2004 mediante il conferimento di 41 immobili per un valore di oltre 268 milioni di euro. Fondo Beta è stato collocato nel 2005 ed è quotato in borsa dal 24 ottobre 2005. Investe prevalentemente nel comparto uffici, diversificando il portafoglio anche in altre asset class. Fondo Beta è destinato alla clientela retail ed agli investitori qualificati.

FONDO DELTA (2006)- Fondo Delta Immobiliare è il primo fondo immobiliare con un particolare focus verso gli investimenti nel ramo turistico-alberghiero. 

FONDO OMEGA (2008) - Omega Immobiliare è un fondo immobiliare di tipo chiuso gestito da Fimit SGR, divenuto operativo nel dicembre 2008 a seguito di un’operazione di “sale & leaseback” avente ad oggetto il patrimonio immobiliare strategico del Gruppo Intesa Sanpaolo. Il conferimento ha avuto ad oggetto un portafoglio costituito da 284 immobili a prevalente destinazione direzionale e fi liali bancarie, per un totale di circa 440.000 mq, per la maggior parte concentrati nelle città di Roma e Milano.

FONDO OMICRON PLUS (2008) - Omicron Plus Immobiliare è un fondo comune di investimento immobiliare di tipo chiuso riservato ad investitori qualificati. Il Fondo ha avviato l’operatività a dicembre 2008 mediante un primo conferimento di un portafoglio di immobili del gruppo UniCredit costituito da 72 immobili, cui ha fatto seguito un secondo apporto di ulteriori 179 immobili perfezionato nel settembre 2009 per un valore di oltre 1 miliardo di assets complessivi.