Sono state presentate ieri, durante il road show in borsa, le caratteristiche dell'opv di Beta immobiliare, il secondo fondo ad apporto pubblico di Fimit sgr. «Il collocamento e la quotazione di Beta», ha detto Massimo Caputi, ad. di Fimit sgr, «consolida la crescita di Fimit e rappresenta un'opportunità per i risparmiatori che potranno investire in un prodotto trasparente e dotato di una redditività storica documentata da circa un anno e mezzo di gestione. Questa operazione rientra in un piano strategico di sviluppo che ci ha portato a essere una delle principali sgr immobiliari italiane per masse gestite, nonostante il basso utilizzo della leva finanziaria e la sistematica distribuzione di proventi ai risparmiatori».
L'offerta pubblica durerà fino al 19 ottobre e sarà seguita dall'avvio delle negoziazioni sul mercato telematico fondi di Borsa italiana previsto per il 24 ottobre. Il prezzo di offerta è di  1.100 euro per un investimento minimo di 3 quote, pari a 3.300 euro e si avvale della rete Capitalia per la raccolta delle adesioni.